IZI - Fuori Lyrics




Fuori dalla classe
Fuori panchina
Fuori compagnia
Fuori dalla vita
Fuori di casa
Mai a cena fuori
Fuori di testa, voglion farmi fuori
Fuori per I g G, fotto con le bitches
Fuoriclasse faccio storie con I miei amici
Mangio di classe, mangio ancora tutto fino all'osso
Non sono cambiato, forse un po'
Però io mi ricordo e tu?

Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
E tu fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo

So' uscito fuori da un cazzo
Per questo ho fatto cazzate
No, non ho fatto mai un cazzo finché son stato con te
Ho pregato, mangiato, dopo ho bevuto, fumato
E dopo ho perduto I bagagli lungo I binari del treno
Io che ho fatto da padre anche se lo odiavo mio padre
Che non vedevo mia madre perché lei non mi vedeva
Ho ripreso I contatti anche senza contanti
Ci sono voluti anni, ma ne è valsa la pena
Ho firmato contratti, ho fumato gli estratti
Ho dipinto ritratti, ho portato lei a cena
Ho descritto bastardi, circoscritto I codardi
Frate' intorno ai vent'anni io sto già sotto all'arena
Ho visto marcire anime, ho lasciato che ciò accadesse
Il dubbio esistenziale fra benessere e malessere
Ma l'essere si fa sentire e mesce com'è viscido
Non esce finché non lo riconosci
Basta crescere e guardarsi veramente negli occhi
Ho fatto cose, ho visto cose a cui non credi
Se non vedi e se le vedi sbocchi
Che cosa vendi? Cosa ridi? Mica ho fatto I gnocchi
Mangiavo pasta non condita e ci gremavo tocchi
Lavori sporchi tutta la vita
Sono stato fuori dal cazzo sì, per tutta la vita
Sto ad ascoltare se mi parli ma non se parli te
M'hai tirato giù per anni
Bah, tu c'hai il male dentro

Fuori dalla classe
Fuori panchina
Fuori compagnia
Fuori dalla vita
Fuori di casa
Mai a cena fuori
Fuori di testa, voglion farmi fuori
Fuori per I g G, fotto con le bitches
Fuoriclasse faccio storie con I miei amici
Mangio di classe, mangio ancora tutto fino all'osso
Non sono cambiato, forse un po'
Però io mi ricordo e tu?

Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
E tu fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, yah





Other Lyrics by Artist

Rand Lyrics

IZI Fuori Comments
  1. navsim

    Ascoltata la prima volta il 30 maggio e oggi 30 dicembre sempre qui sul balcone con la canna ad ascoltarla

  2. Mattia Giuliani

    2 anni dopo

  3. i R.E.C.

    Sono uscito fuori da un cazzo per questo ho fatto cazzate

  4. Francesco Bocchetti

    Pezzo strasottovalutato. Per me è un mood nei momenti quando...TUTTI FUORI DAL CAZZO!

  5. MooN

    Stupenda,ancora la ascolto,l'unico che merita della scena.

  6. ALEXANDRU SURDU

    Bella izi, ti seguo da quando sei uscito fuori da un cazzo

  7. Pallins

    Una dei migliori capolavori di diego

  8. ALEX

    In testa da sempre

  9. INDIRA QOSHJA

    riesci a starmi più vicino te,piuttosto le persone che ho vicino Die..Grazie dico davvero

    Sti Cazzi

    Tutto passa.

  10. Kladow

    Amo questa canzone

  11. CRAZY JACKAL

    la ho sottovalutata troppo sta canzone ora per me è....fantastica

    Giov3

    Grande beppe

    CRAZY JACKAL

    @Giov3 we we

  12. 99sandhokhan88

    sono uscito fuori da un cazzo per questo ho fatto cazzate


    sono uscito fuori da un culo per questo ho fatto stronzate


    sono uscito fuori da una pasticceria per questo ho fatto pasticche

    sono uscito fuori da una figa per questo ho fatto figate

  13. Alice De Nardi

    TESTO:
    [Intro]
Fuori dalla classe
Fuori panchina
Fuori compagnia
Fuori dalla vita
Fuori di casa
Mai a cena fuori
Fuori di testa, voglion farmi fuori
Fuori per i g G, fotto con le bitches
Fuoriclasse faccio storie con i miei amici
Mangio di classe, mangio ancora tutto fino all'osso
Non sono cambiato, forse un po'
Però io mi ricordo e tu?

[Ritornello]
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
E tu fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo

[Strofa]
So' uscito fuori da un cazzo
Per questo ho fatto cazzate
No, non ho fatto mai un cazzo finché son stato con te
Ho pregato, mangiato, dopo ho bevuto, fumato
E dopo ho perduto i bagagli lungo i binari del treno
Io che ho fatto da padre anche se lo odiavo mio padre
Che non vedevo mia madre perché lei non mi vedeva
Ho ripreso i contatti anche senza contanti
Ci sono voluti anni, ma ne è valsa la pena
Ho firmato contratti, ho fumato gli estratti
Ho dipinto ritratti, ho portato lei a cena
Ho descritto bastardi, circoscritto i codardi
Frate' intorno ai vent'anni io sto già sotto all'arena
Ho visto marcire anime, ho lasciato che ciò accadesse
Il dubbio esistenziale fra benessere e malessere
Ma l'essere si fa sentire e mesce com'è viscido
Non esce finché non lo riconosci
Basta crescere e guardarsi veramente negli occhi
Ho fatto cose, ho visto cose a cui non credi
Se non vedi e se le vedi sbocchi
Che cosa vendi? Cosa ridi? Mica ho fatto i gnocchi
Mangiavo pasta non condita e ci gremavo tocchi
Lavori sporchi tutta la vita
Sono stato fuori dal cazzo sì, per tutta la vita
Sto ad ascoltare se mi parli ma non se parli te
M'hai tirato giù per anni
Bah, tu c'hai il male dentro

[Bridge]
Fuori dalla classe
Fuori panchina
Fuori compagnia
Fuori dalla vita
Fuori di casa
Mai a cena fuori
Fuori di testa, voglion farmi fuori
Fuori per i g G, fotto con le bitches
Fuoriclasse faccio storie con i miei amici
Mangio di classe, mangio ancora tutto fino all'osso
Non sono cambiato, forse un po'
Però io mi ricordo e tu?

[Ritornello]
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
E tu fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, fuori dal cazzo
Fuori dal cazzo, yah